Il racconto di

LOUIS PAUZÉ

"Buon compleanno Bonaldo, e lunga vita alle persone che contribuiscono al suo successo!"

Proprietario negozio “Bonaldo” a Montreal, Canada

LOUIS PAUZÉ

“Penso che nella vita nulla avvenga per caso.

Un giorno, durante la visita presso un membro del gruppo d’acquisto di arredamento che avevo fondato, sono stato fortemente colpito dal fascino dei prodotti Bonaldo che aveva in esposizione. Fu una vera rivelazione per me. Ho abbracciato lo stile di quei prodotti, che risultavano diversi da qualsiasi altro avessi mai visto prima. La loro forte personalità e originalità hanno lasciato un profondo segno in me. Nello stesso anno (1992), ho deciso di lasciare il mio lavoro per aprire un negozio tutto mio, con il nome BONALDO!

Il divano letto Papillon è stato emblematico per la mia azienda, così come la sedia Diva. Questi due prodotti ci hanno permesso di cominciare ad essere riconoscibili nel mercato canadese. Poi è arrivata Martina, che continuo a considerare una delle 10 migliori sedie al mondo. Ancora oggi, i clienti vengono a comprare o ri-ordinare nuovi rivestimenti, anche dopo 15 o 20 anni di utilizzo.  Un’altra importante introduzione è stata quella di Big Table, otto anni fa. Il suo design senza tempo ribadisce la reputazione internazionale della società e del designer, Alain Gilles, e il suo successo commerciale rimane una costante.

In quanto rivenditore, devo ascoltare i miei clienti. Dall’altro lato, anche Bonaldo è da sempre sensibile alle osservazioni e alle proposte di miglioramento. Un’azienda di queste dimensioni che mostra tale umiltà e rispetto nei confronti dei suoi clienti e collaboratori è tanto rara quanto rassicurante. Sarei negligente se non parlassi inoltre dell’importanza di chi lavora dietro le quinte, giorno dopo giorno negli uffici, nei reparti di assemblaggio, verniciatura, saldatura, approntamento e spedizione, ovvero tutti coloro che facilitano il mio lavoro mettendo a disposizione la loro professionalità per ottenere un lavoro ben fatto. Grazie!

Buon compleanno Bonaldo, e lunga vita alle persone che contribuiscono al suo successo!”